Articoli con tag “bambino

E luce fu

Madonna con bambino (Abbazia di Orval)

Buio.
Non proprio: a volte profondo, a volte macchiato di colori indefinibili. Scrutato inconsapevolmente e mai compreso.
Un buio dove regnerebbe il silenzio se non fosse per quel “fluire” costante e ovattato accompagnato da un ritmico scandire in controtempo: tum tam, tum tam, tum tam… In compagnia. In lontananza.
Buio.
Tutto è così lieve. Eppure si espande.
Costante cresce una forza fin quando stringe in una morsa.
E spinge. Spinge ancora.
I colori si trasformano: brulicano in vortici impazziti, si striano improvvisamente, si lacerano violentemente, velocemente aggrediscono.
Uno schiaffo improvviso, devastante.
Un’esplosione di energia.
E luce fu…
Per un lasso di tempo concesso, senza ben comprenderne il perché.
Sono nata senza ricordi. Sono cresciuta accumulandoli e custodendoli gelosamente con le esperienze. Ho contribuito al mistero.
Ma ora, stanca, mi addormenterò in un meritato riposo. Nel buio.
Non proprio: a volte profondo, a volte macchiato di colori indefinibili. Scrutato inconsapevolmente e mai compreso.
Un buio dove regnerebbe il silenzio se non fosse per quello schiaffo improvviso, devastante.
E luce fu… per un altro lasso di tempo concesso.

30 marzo 2012

E luce fu © Paula Becattini

Samsung GX-20
15/08/2011 – 15:39

Velocità otturatore: 1/250 sec
Numero di apertura: f/11
Apertura: f/11
Iso: 100
Lunghezza focale: 210 mm
Lente: Tamron AF 80-210mm F4-5.6
Metodo misurazione: pattern
Pixel: 3104 x 4672
Scatto in formato: DNG (RAW)


Natale 2011

Occhi di bimba*

Gioia
dal profumo di burro caldo
dolce come il miele
speziata come il pepe.
Se chiudi gli occhi e apri il cuore
tornerai bambino.

È Natale!

24 dicembre 2011

*

È Natale! © Paula Becattini

Sono mancata molti giorni, ma staccare la spina (anche dal blog) mi ha rigenerata.
Spero abbiate trascorso un sereno e dolce Natale in compagnia di chi vi è nel cuore!


Cronache annunciate di una agente/promoter – #2

Il bambino, dalla galleria, arriva sparato verso l’espositore dei palloncini in omaggio.
Cerco di bloccarlo, ma è più veloce di me: ne afferra uno e scappa.

«Thomas, nooo… non si fa così! Devi chiedere il permesso!»

…gli grida dietro la madre.
Preso per un braccio lo costringe a chiedermi grazie.
Il bimbo voltandosi lentamente verso di me lancia un’occhiata tagliente e ne approfitta per divincolarsi.
Soddisfatto della refurtiva, correndo dimena il palloncino davanti a sè e… BUM!!! gli scoppia improvvisamente.
Io lo guardo e sogghigno diabolicamente.

«Hai visto cosa succede, Thomas, a non chiedere il permesso!»

In quel momento mi è tornato in mente Cattivissimo me: gran bel film di animazione.

4 dicembre 2011

*

Cronache annunciate di una agente/promoter – #2 © Paula Becattini