Agonismo (sano)

Tennistavolo: battuta

Nella mano
piccola, rotonda
quasi perfetta
e in lei tutta
l’imperfezione tua.
In aria come sogno
sfiorandola lieve
e al di là di un campo
che è solo un limite…
un limite tuo.

Ma farla viva,
piena di energia,
carica di forza,
della tua forza.
Per un attimo
tu sei lei
e nel vantaggio ottenuto
volti la schiena
e gridi “sì”
al nemico,
che altri non sei tu.

Poi gli tendi la mano.
Comunque,
svuotato e in pace
con te stesso.

Comunque sia andata.

1 gennaio 2013

Agonismo (sano) © Paula Becattini

Annunci

4 Risposte

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    1 gennaio 2013 alle 11:07 am

  2. wow……… questa non è poesia, è Anima pura..

    3 gennaio 2013 alle 8:47 pm

    • Grazie, Giò…
      Mi fa sempre piacere quando passi da queste parti 🙂

      4 gennaio 2013 alle 7:33 am

  3. Pingback: Speriamo sia femmina, mi dissi « Sensi, forme e colori: dalle parole alla grafica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...