Contatto

Nelle viscere un pensiero
ancor prima di percepirne la nascita,
la sostanza, dal colore innaturale.
Mille le volute sibilanti
mai immaginate come tarli
scavano repentinamente
nel profondo dell’anima
senza conoscerne bocca
senza conoscerne pelle
e il suo profumo acre.
Tutto il mio desiderio
assapora ciò come miele
e si trasforma e cresce.
Io ti sento:
sei un’eco nel mio profondo.
Ed è già contatto…

5 febbraio 2013

Contatto © Paula Becattini

Annunci

5 Risposte

  1. smackkkkkkkkkkk

    5 febbraio 2013 alle 7:38 pm

    • Kissssssssss

      5 febbraio 2013 alle 7:43 pm

      • Ti ho lasciato un commento però non lo pubblica..perché?

        5 febbraio 2013 alle 10:13 pm

      • Ciao!
        Ben arrivato… 🙂
        Non lo pubblicava semplicemente perché i commenti sono “moderati” dalla sottoscritta! 😉
        Ti ringrazio… A quando la fine del racconto?
        Un saluto, Pau

        5 febbraio 2013 alle 10:31 pm

  2. Ciao
    Trovo molto bella la tua poesia .
    La chiusa è il punto più alto della poesia
    non c’è che dire… sublime!

    Cordialità, Edo

    5 febbraio 2013 alle 9:04 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...