Vestita di niente

Parure

Distesa, languida sul letto
vestita di niente ti guardai
con occhi liquidi e labbra carnose
dischiuse su morbido bacio.
Vestita di niente
mille rose ti donai.
Insieme ne sfogliammo i petali
in quella sera che mai tornerà.
Mille le strette sussurate
durante l’attimo più bello
ed io vestita di niente rimasi,
ad attendere il giorno dopo
col sapore di un caffè
sorseggiato nella solitudine
di quel che fu per me
un breve amarsi intensamente.

30 gennaio 2012

Vestita di niente © Paula Becattini

Annunci

5 Risposte

  1. Like pure a me.

    30 gennaio 2012 alle 1:14 pm

  2. Ma sei anche poetessa?! Ma che brava! Splendida la poesia.

    30 gennaio 2012 alle 7:06 pm

    • Poetessa… beh, mi piace scrivere.
      Alterno periodi frenetici stracolmi di prosa e versi ad altrettanti vuoti, ma ricchi di altro come fotografia e grafica.
      In questo perdiodo vivo un equilibrio tutto sommato “tranquillo” 🙂
      Mi manca, invece, tantissimo la lettura: invidio profondamente chi può permettersi di leggere almeno tre o quattro libri al mese!!!
      Ahahahahahah!!!
      Grazie del commento, topina!

      31 gennaio 2012 alle 8:17 am

  3. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    30 gennaio 2012 alle 11:46 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...