Cronache annunciate di una agente/promoter – #5

Non c’è poesia in un centro commerciale, tra la folla, il continuo rumoreggiare di parole incomprensibili e il sound di una musica ormai straconosciuta on the air in loop dalle 9 alle 22.
Non c’è poesia nemmeno tra le vetrine che brillano di vari colori in contrasto ai visi spenti delle commesse stanche.
Eppure i bambini gioiscono nella speranza che qualcuno gli regali un palloncino; le ragazze sorridenti abbracciano strette strette il proprio fidanzato come se stessero passeggiando sul lungo Senna; i mariti seguono pazientemente e amorevolmente le mogli nella loro corsa frenetica agli acquisti.
E poi scorgi un signore seduto sulla panca/fiorera davanti al tuo stand che se ne legge tranquillo tranquillo un libro, nel centro commerciale, di giovedì pomeriggio.
Non c’è poesia…

15 dicembre 2011

*

Cronache annunciate di una agente/promoter – #5 © Paula Becattini

Annunci

6 Risposte

  1. Una persona che lavorando ha l’attenzione per notare tutte queste cose…

    15 dicembre 2011 alle 10:51 pm

  2. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    16 dicembre 2011 alle 7:44 am

  3. La poesia, come la bellezza, sta negli occhi di chi guarda…

    16 dicembre 2011 alle 12:39 pm

    • Si dice che la poesia sia nata prima della scrittura… 🙂

      16 dicembre 2011 alle 1:11 pm

  4. ciao, un felice Natale!

    19 dicembre 2011 alle 8:45 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...